Opera pittorica di Arturo Patanè; Ave maria del 2001

Opera del 2001 di Arturo Patané; Ave Mariana

Ave maria di A. Patané 2001

Ave Maria – 2001 Olio su tela 100 x 80

© Copyright M. & M. Patané

Un altro dipinto dalla serie dei Pulcinella autobiografici di Arturo Patané.

In uno dei periodi grigi della sua vita durante il quale Arturo non riusciva a trovar pace tra i tanti malanni che lo affliggevano ecco un opera in cui lui stesso giace confortato da famiglia ed amici.

Il treno sullo sfondo che si vede in tante altre sue opere va da destra a sinistra, qualcuno potrebbe ipotizzare dalla Calabria di ritorno a Napoli ma nel suo subconscio probabilmente questo indicava più la fine del suo cammino ed il ritorno verso le sue radici. Possiamo notare invece che nei momenti in cui la salute lo supportava e l’ ottimismo tornava, il treno nei suoi quadri andasse da sinistra a destra verso Sud.

Questo potrebbe non significare molto per chi non conosca la parte Calabrese della sua storia ma a bordo della sua barchetta Arturo andava avanti ed indietro sul tratto di mare di fronte alla sua casa e sulle colline dietro la sua dimora passava il treno che da sinistra a destra veniva da Napoli e andava alla stazione di Diamante mentre da destra a sinistra aveva appena lasciato Diamante in direzione Napoli.

Questa immagine lo accompagna in molte altre opere presenti sul sito.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.